Le Attività

Bugnara InCompost ai nastri di partenza!

Il Comune di Bugnara si appresta ad avviare il nuovo progetto per la promozione ed attuazione dell’autocompostaggio. L’intervento cofinanziato al 70% dalla Regione Abruzzo70% nell’ambito del Programma PAR FSC 2007-2013 | Linea d’azione IV.1.2.a – Intervento 3, si pone come obiettivo quello di espandere l’autocompostaggio sul territorio comunale fino ad escludere intere aree omogenee dagli interventi di raccolta e trasporto del rifiuto organico. Il Comune di Bugnara, infatti, ha già iniziato il percorso della prevenzione e riduzione dei rifiuti nel biennio 2007 – 2008 con la campagna denominata “Dalla Natura alla Natura: la buona pratica del compostaggio domestico” e, successivamente, nel 2012 ha lanciato una nuova campagna di intensificazione di questa buona pratica denominata “Compostiamoci Bene!”

leggi tutto

Introdacqua InCompost: si parte!

La nuova campagna per la promozione ed attuazione dell’autocompostaggio sul territorio del Comune di Introdacqua è sulla rampa di lancio. Dopo quella avviata nel biennio 2007 – 2008 denominata “Dalla Natura alla Natura: la buona pratica del compostaggio domestico”, questa è la campagna che ha come obiettivo quello di saturare tutto il potenziale del territorio comunale. Nel progetto redatto nel 2013 i nuclei familiari interessati sono circa 400 su un totale di circa 2.117 cittadini e 933 famiglie residenti. leggi tutto

Il Progetto Introdacqua InCompost in Numeri

Il progetto si pone come un azione di potenziamento ed ulteriore diffusione della pratica di autocompostaggio. Avendo il Comune già ha avviato la diffusione dell’autocompostaggio nel 2008 (attualmente vi sono 100 utenze compostatrici) l’obiettivo è quello di saturare tutto il potenziale del territorio comunale e ridurre al massimo la produzione dei rifiuti organici. Il progetto riguarda tutto il territorio comunale per un numero utenti complessivo di 2.117 cittadini e933 famiglie residenti. Le utenze che si possono raggiungere attraverso l’iniziativa in oggetto sono circa 400. Complessivamente il territorio comunale, in considerazione delle  100 utenze già attive, può raggiungere  un numero di 500 utenze compostatrici su 933 famiglie residenti pari al  54% circa delle famiglie residenti.
Le azioni previste sono:
– acquisto di n. 250 composters da assegnare in comodato gratuito (in considerazione di n 150 utenze con i metodi alternativi riconosciuti validi);9
– acquisto di n. 400 mastelli da 7 lt sotto lavello da assegnare in comodato gratuito a tutte le utenze interessate;
– incontri info-formativi con i cittadini e con gli studenti con presentazione dell’iniziativa sia dal punto di vista pratico che illustrativo;
– monitoraggio sulle utenze aderenti al progetto;
– verifica sull’attività effettivamente svolta dalle utenze aderenti sul luogo di attuazione dell’autocompostaggio;
– redazione elenco comunale utenze compostatrici.
Le fasi progettuali previste sono:
– fase di promozione (incontri info-formativi con cittadini e studenti) e diffusione del materiale informativo;
– fase di consegna dei composters alle utenze assegnatarie in comodato gratuito ed inizio della fase di attuazione;
– fase di monitoraggio sulle utenze aderenti;
– fase di verifica sulle utenze aderenti;
Tutte le utenze aderenti andranno a formare l’ elenco comunale delle utenze compostatrici. Alle utenze che attuano l’ autocompostaggio verrà ritirato il mastello dell’organico e saranno eliminate dal giro di raccolta del rifiuto organico. Conseguentemente sarà loro riconosciuto uno sconto percentuale sulla Tassa Rifiuti che andrà dal 15 al 20% dell’importo.

Pagina 10 di 11« Prima...7891011

Le Attività

Informazioni

info@incompost.it
info@ecogestcoop.it